Time Travelers, le console portatili viaggiano nel tempo

di Gaetano Cutri Commenta


Se aveste la possibilità di viaggiare nel tempo, cine che epoca vi piacerebbe piombare? Vi divertireste ad indossare solamente uno strambo gonnellino di pelliccia per andare a caccia di dinosauri e procuravi il cibo con cui pasteggiare allegramente dentro un’accogliente caverna? Oppure sareste più felici ai tempi del Medioevo italiano, tra figure di spicco di quel periodo, dame, cavalieri e prove da superare per decretare il migliore?

Che ne direste invece dell’Ottocento francese con parrucche ornamentali pari a vere e proprie sculture ed abiti finemente decorati per contraddistinguere un’eleganza di altri tempi? Oppure ancora, semplicemente catapultarci indietro negli anni ’80 per veder spuntare alcuni classici intramontabili arrivati a noi proprio in quel fantastico decennio? Non saranno questi probabilmente i viaggi consigliati, ma spostarsi nel tempo sarà probabilmente il fulcro di Time Travelers.


Con questo titolo viene rappresentata la nuova fatica di Level5 che è stata inizialmente annunciata esclusivamente su Nintendo 3DS ma che, a quanto è stato confermato, verrà distribuita anche in versione Playstation Vita, nonché PSP. In linea di massima, Time Travelers, non viene posto in una categoria ben precisa come genere, andandosi però ad incastonare maggiormente sotto il filone dell’avventura, almeno a giudicare dalle prime informazioni trapelate.

Uno sciagurato incidente avvenuto nel 2013, a causa di buco nero, fa letteralmente esplodere il centro di Tokyo, riprendendo la cronologia narrativo ben diciotto anni dopo, nel 2031, con una metropoli abbondantemente ricostruita, ma nuovamente minacciata da un nuovo pericolo. Ancora una volta insomma ci troveremo probabilmente a dover difendere la capitale nipponica dall’ennesima distruzione: non ci resta che attendere per scoprirne di più.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>