Pangya Fantasy Golf salta da PC a PSP

di Gaetano Cutri Commenta


Cosa immaginate se qualcuno vi dice semplicemente la parola sport? Visto che siamo in Italia, molto probabilmente la prima cosa a cui penseremo riguarderà il mondo del calcio, nostro sport nazionale per antonomasia, riconducendo alla nostra mente tutte le storie legate al calcio mercato, all’effettiva efficacia di un campione piuttosto che un altro e ai punti guadagnati da ogni squadra durante l’attuale campionato in corso.

Insomma a sport viene quasi sempre associato qualcosa che riguardi l’attività frenetica, il dover correre dietro una palla, scattare tra un giocatore e l’altro, difendere una porta o un canestro o comunque ci viene in mente uno sport di squadra. Ma come sport ci sono molti altri generi ben più rilassanti e distensivi, ed uno di questi è stato nel tempo molte volte ospitato con molto successo ed affetto dalle varie console sia portatili che casalinghe.


Stiamo parlando del golf, uno sport a volte un po’ snobbato che però può rivelarci delle vere soddisfazioni esattamente come le più frenetiche discipline da squadra. I giochi di golf disponibili su console ormai non se ne contano più, ma probabilmente le case di sviluppo pensano che non ce ne siano abbastanza perché direttamente dal mondo PC verrà realizzata entro quest’estate una conversione destinata alle PSP.

Il gioco in questione è Pangya Fantasy Golf, una simulazione dal look tenero e cartoonesco che ha appassionato gli utenti PC e si appresta ora a fare il salto sulla console portatile Sony portando con sé molte delle modalità presenti nella versione originale. Avremo infatti i classici Story Mode, Free Round, Licence e Tournament e in più avremo anche la possibilità di giocare fino ad otto in multiplayer. Una bella dose di divertimento in arrivo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>