Little King’s Story, il re bambino torna su Playstation Vita

di Gaetano Cutri Commenta


Avete mai sognato di essere il re di un territorio più o meno incantato? Avete mai pensato di poter comandare un gruppo di persone, gli abitanti del vostro reame, seguendo delle giuste regole ma esibendo con orgoglio una propria superiorità? Sicuramente è uno dei desideri di ognuno quello di avere un certo ascendente sulle persone e di fregiarsi di un bel mantello rosso, una sontuosa corona sul proprio capo ed un bastone del comando per sancire il proprio ruolo.

Tutto questo era possibile in un vecchio gioco che diede buona soddisfazione alla Wii qualche tempo fa, permettendoci di vestire proprio un re bambino impegnato con i suoi ordini e il suo territorio da conquistare. Il titolo del gioco era Little King’s Story e aveva un contesto particolarmente favoleggiante, apparentemente quindi adatto ad un pubblico molto giovane, ma in realtà dotato di buona strategia godibile per tutti. Vi andrebbe di recuperarlo?


No, non si tratta ancora una volta di un utilizzo smodato delle virtual console, ma di un vero e proprio ripescaggio in grande stile del gioco in questione, proponendolo però in una chiave assolutamente differente, cambiando chiaramente anche la console di destinazione. Se il primo Little King’s Story, come già detto, è arrivato in esclusiva sulla Wii, la prossima incarnazione del titolo sarà invece totalmente dedicata alla nuovissima Playstation Vita.

La novità più evidente è sicuramente sul dettaglio grafico, curatissimo come non mai. Anche la visuale sarà differente, permettendo di guardare meglio il protagonista e la sua buffa cricca di sottoposti impegnati in varie missioni e a smantellare le orde di nemici. Non ci resta che attendere il 2012 inoltrato per poter mettere le mani sul nuovo Little King’s Story, sperando che riscuota un successo maggiore rispetto all’uscita in sordina del vecchio gioco Wii.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>