PS4: confermate gesture e comandi vocali, Sony punta a vendere 5 milioni di console nel Q1 2014

di Andrea Guida Commenta

Sony ha tenuto una conferenza al Tokyo Game Show in cui ha parlato approfonditamente di PlayStation 4 svelando le nuove funzioni avanzate della PlayStation Camera e le sue previsioni di vendita per la prima parte del 2014. Cominciamo subito dalle feature legate alle gesture e al controllo vocale della console.

Confermando le voci circolate qualche settimana fa, Sony ha lanciato ufficialmente il suo guanto di sfida verso Kinect 2 dichiarando che con PlayStation Eye Camera sarà possibile dare degli input vocali alla PS4 e sfruttare i movimenti del corpo nei giochi, proprio come su Xbox One.

Il colosso nipponico ha inoltre confermato che la sua console consentirà di registrare il gameplay tramite HDMI, senza alcuna limitazione relativa all’acquisizione del segnale audio/video. Viene così scongiurato il rischio di un ritorno della protezione HDCP tanto indigesta agli utenti PS3.

Capitolo vendite. Dal palco del TGS, l’amministratore delegato e presidente di Sony Computer Entertainment, Andrew House, ha annunciato che Sony prevede di vendere 5 milioni di PlayStation 4 entro la fine del primo trimestre 2014, periodo in cui si concluderà anche l’anno fiscale del gruppo.

Il traguardo è di certo ambizioso ma se prendiamo in considerazione il milione di console già prenotate e i 2,5 milioni di PS4 che secondo gli analisti verranno “piazzati” entro la fine dell’anno, non è impossibile da raggiungere. Soprattutto dopo il lancio di PlayStation 4 in Giappone, in programma il 22 febbraio.

In Europa la console verrà distribuita il 29 novembre al prezzo di 399 euro (dopo il lancio statunitense del 15 novembre), ma questo ormai lo sappiamo già tutti.

[Via | Engadget | VG247]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>