Playstation 3, 260 dollari persi da Sony per ogni console venduta

di Andrea Guida Commenta

Da bravi videogiocatori avrete sicuramente sentito in diverse occasioni che lo stato di salute dei conti di casa Sony non è dei migliori. Questo dovuto ad un lancio probabilmente troppo frettoloso e costoso della console che attualmente tante persone hanno a casa, ma che altrettanti negozi mantengono per settimane e settimane sui propri scaffali, in attesa di nuovi acquirenti che, se negli ultimi tempi si sono fatti notare spesso, nei mesi passati latitavano non poco.

A dare un po’ di forza alla nota casa nipponica produttrice di ogni sorta di gingillo tecnologico è stata l’ultima presentazione del bilancio, infatti se fino ad un anno fa il “profondo rosso” dovuto alle altalenanti vendite di Playstation 3 superava addirittura la stratosferica cifra di due miliardi di dollari, quest’anno il gap si è ridotto a circa 1,2 miliardi di dollari: cifra ugualmente spaventosa, ma che segna un cambiamento di rotta importante per Sony ed il suo bilancio.


Ad ogni modo la situazione rimane critica, e quando a segnalarlo è un giornale autorevole come il Guardian non c’è davvero da scherzare, infatti, secondo quest’ultimo, ci sarebbero 260 dollari persi da Sony per ogni console venduta. Una cifra che fa davvero pensare.

La critica situazione, per fortuna di Sony, riguarda solamente la Playstation 3, è infatti innegabile l’appeal che contraddistingue ancora il mondo Playstation 2 che può vantare ancora l’uscita di numerosi titoli. Quindi che fare? Probabilmente, se la casa nipponica vuole migliorare sensibilmente la sua situazione economica, deve puntare un po’ di più anche sulle vecchie glorie come la PS2 e sulla PSP, che ancora vive e lotta insieme a noi.

Via | Kotaku

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>