Sega Rally, Sega non ha piani riguardo nuovi capitoli

di Gaetano Cutri 1


La Sega è senza ombra di dubbio una di quelle case di sviluppo che ha dalla sua parte una carriera decisamente invidiabile costellata anche da grandi successi per quanto riguarda la nascita sul mercato di vere e proprie macchine da gioco. Basti ricordare il filo da torcere dato alla Nintendo ai tempi delle console a 16 bit quando il meraviglioso Sega Mega Drive era davvero una leader sul mercato a fianco dello stellare Super Nintendo.

Ma più che altro la Sega è ricordata per alcune sue serie di grande successo. Tra le tante va ovviamente ricordata quella di Sonic, il velocissimo porcospino blu che non si stanca mai di correre a perdifiato un po’ su tutte le console disponibili sul mercato visto che a breve tornerà di nuovo a far parlar di sé grazie a Sonic Generations che sancirà una sorta di ritorno alle origini in chiave piuttosto moderna. Ma tra le saghe della Sega, che fine avrà fatto Sega Rally?


I più accaniti sostenitori della grande azienda videoludica lo ricorderanno soprattutto per la ferocia con la quale le auto disponibili sfrecciavano su circuiti appositi nei cabinati da sala giochi, ma sono senza ombra di dubbio degne di nota anche le trasposizioni su console che hanno rappresentato una valida alternativa al classico genere dei titoli di guida con una divagazione sul tema in salsa più off road. Ma i fans di oggi potranno gustarsi un nuovo capitolo?

A quanto pare purtroppo non ci sono buone notizie al riguardo visto che in una recente intervista rilasciata al sito Eurogamer, la stessa Sega ha ufficialmente affermato di non avere al momento dei progetti riguardanti il ritorno di Sega Rally con nuovi episodi. Gli utenti Xbox 360 faranno meglio quindi ad approfittare di Sega Rally Online disponibile su Xbox Live, che i possessori di una Playstation 3 troveranno su Playstation Store a breve. Meglio di nulla.

Commenti (1)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>