Mines of Moria, la prima espansione de Il Signore degli Anelli Online

di Gaetano Cutri Commenta

E’ stato uno dei più sensazionali successi al botteghino segnando incassi mai registrati prima di allora. Un vero fenomeno di culto che si è espresso in una trilogia realizzata nello stesso arco temporale ma distribuita in tre pellicole dall’alto contenuto emozionale per gli eventi narrati, le complesse ed interessanti personalità dei protagonisti e per l’affascinante mondo che ci veniva man mano presentato.

La saga in questione è una di quelle più amate dal pubblico appassionato del genere fantasy, soprattutto da chi ha letto i celebri libri di Tolkien: stiamo parlando chiaramente de Il Signore degli Anelli. Visto il grande successo al botteghino era facile immaginare una folle corsa per sfruttare al meglio questa gallina dalle uova d’oro ed ecco un fiorire di gadget e articoli correlati, videogiochi compresi, tra cui The Lord of the Rings Online.


Un tuffo nel mondo de Il Signore degli Anelli incontrando tutti i personaggi tipici del regno fantasy tra i più esplorati di sempre. Ma vista la vastità di un ambiente come quello che fa da sfondo alle avventure della saga di Tolkien era facile aspettare un gustoso extra ed è in dirittura d’arrivo la prima espansione delle varie che usciranno anno per anno che arricchirà il gioco di numerosi ed interessanti extra.

Mines of Moria è il titolo dell’espansione che ci darà la possibilità di esplorare il luogo di lavoro dei nani e di addentrarci in quel 10% nascosto di Eregion, inaccessibile a chi non è dotato della suddetta espansione. Ci sarà offerta la possibilità anche di utilizzare il nuovo mezzo per aumentare di livello gli oggetti che otterranno esperienza potenziandosi proprio come i personaggi principali. Se a questo aggiungiamo anche due nuova classi da scoprire ed utilizzare, scopriremo perché è da tenere d’occhio quest’espansione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>