MySims Party, il party game del mondo The Sims

di Gaetano Cutri Commenta


E‘ uno dei marchi di fabbrica della EA, un vero e proprio filone di giochi che ha rappresentato un segno di svolta nella comunità videoludica mondiale inserendo un genere totalmente inedito, inglobando nell’esperienza di gioco non soltanto il divertimento, ma una vera e propria necessità di avere una capacità strategica in grado di prepararci allo sviluppo e alla modifica di vere vite virtuali, tra nascite, lavoro, affetti e lutti.

Stiamo parlando chiaramente di The Sims, quella serie di giochi dapprima disponibili solo per PC e poi sbarcati in versione semplificata praticamente su tutte le console esistenti, offrendo una simpatica ed alternativa esperienza videoludica che appassiona ancora utenti di ogni età che si divertono con le numerose espansioni capaci di farci fare praticamente ogni cosa. Come vi abbiamo annunciato, un nuovo spin off si profila all’orizzonte.


Il suo titolo è MySims Party, una variante del titolo originale destinata ai possessori di Wii che si troveranno non esattamente lo stesso gioco che hanno conosciuto in versione PC, quanto più un party game vero e proprio per sfidare i propri amici in una serie di 40 minigiochi divertentissimi ispirati al mondo di The Sims. Il gioco avrà ovviamente un sistema di creazione del proprio personaggio intuitivo e preciso che ci aiuterà a settare il nostro personaggio per i vari minigiochi.

Infatti un personaggio sarà più favorito di un altro suddividendo i punti abilità, favorendo caratteristiche come fortuna o velocità essenziali nei vari minigames. Sarà possibile giocare fino a quattro in contemporanea ed ogni utente potrà contare su una squadra di quattro elementi da usare di volta in volta per le varie sfide. Ad ogni prova superata avremo accesso a nuovi simpatici eroi e la nostra curiosità sta salendo a dismisura.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>