Indiana Jones and the Staff of Kings, anteprima del gioco

di Onitaku Commenta

Finalmente un gioco classico e assolutamente in tutto e per tutto alla Indiana Jones. Ambientato nel 1939, dopo gli avvenimenti di Indiana Jones e l’Ultima Crociata, vede il nostro archeologo preferito alla ricerca della Staffa di Mosè. Sicuramente una missione rischiosa e che deve essere portata a termine ad ogni costo: la staffa è in grado di riportare nel mondo le famose dieci piaghe che sconfissero gli egiziani e che, come tutti sappiamo, aprì le acque del Mar Rosso.

LucasArts ha rilasciato da poco una demo del gioco in questione che andremo ad illustrarvi. L’assaggio del gioco si divide principalmente in due misisoni ambientate nel deserto sundanese e nella chinatown di San Francisco. Iniziando nel deserto, abbiamo subito l’impressione di giocare ad un titolo realizzato con cura. Abbiamo subito una visuale dell’accampamento tedesco vicino a delle piramidi e una vista mozzafiato.La visuale è in terza persona e, pian piano che ci muoviamo all’interno del labirinto di caverne dei monti del deserto, veniamo a conoscenza delle principali azioni che Indiana utilizzerà nel corso della sua avventura. La nostra frusta è pronta all’uso in qualsiasi momento sia per combattere che per risolvere gli enigmi che si parano sul nostro cammino. La storica e fidata arma è in grado di rimuovere ostacoli e raggiungere leve altrimenti inaccessibili.

Il gioco presenta una linearità non indifferente, ma in alcune situazioni potremo scegliere se prendere un percorso invece che un altro. Per esempio in ChinaTown dovremo entrare all’interno di un bar dove non troveremo persone amichevoli. Il gioco non ci darà indicazioni di sorta, ma saremo noi a decidere se entrare e irrompere nel locale oppure andare in cerca di un percorso alternativo sul tetto per sfruttare l’elemento sopresa.Ricordiamoci che stiamo parlando di un gioco per Nintendo Wii e che quindi il nostro WiiMote avrà un ruolo fondamentale. Vi saranno delle situazioni nelle quali saremo costretti a tirar fuori la nostra fidata pistola e non c’è niente di meglio che usare come puntatore il nostro joystick. LucasArts ci porta cosi al centro dell’azione. Avremo persino modo di combattere a suon di pugni utilizzando i controller come fossero i nostri pugni.

Per quanto riguarda l’utilizzo della frusta in combattimento saremo in grado di mirare a determinate parti del corpo cogliendo cosi varie occasioni per mettere fuori gioco i nemici. Gli oggetti che ci circondano inoltre saranno di grande aiuto perchè potremo scagliarli dove vogliamo. Insomma il titolo presenta tantissime varianti di gioco e un’atmosfera degna di un Indiana Jones. LucasArts ha dichiarato che vi sarà la possibilità di svolgere la campagna in cooperativa, ma non abbiamo avuto modo di confermarlo. Non possiamo che aspettare di tornare nei panni del vecchio Indy.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>