Mii della Wii utilizzabili anche su Nintendo 3DS

di Gaetano Cutri Commenta


Li abbiamo conosciuti nell’ormai lontano 2006 all’interno di un gioco che ha letteralmente fatto storia, grazie all’introduzione di un nuovissimo sistema di controllo che ha fatto la fortuna della nuova console casalinga di casa Nintendo che appartiene ancora all’attuale generazione presente sul mercato. Il gioco di cui si parla risponde al nome di Wii Sports e i personaggi che abbiamo conosciuto sono in realtà delle nostre creature.

Si tratta infatti dei simpaticissimi Mii, una sorta di semplici avatar che siamo andati a crearci pian piano modificando varie caratteristiche che la Wii ci permetteva di cambiare, dal colore dei capelli al tipo di pettinatura preferiti, dal colore della pelle, accontentando chi voleva un personaggio dalle tinte albine fino agli afroamericani, passando poi per dettagli differenti come la forma degli occhi o della bocca che volevamo affibbiare al nostro alter ego.


La possibilità di creare un Mii identico a noi poteva essere simpatica, ma da lì poi abbiamo iniziato anche a creare personaggi totalmente modellati dalla nostra fantasia, magari lasciandoci ispirare da vere persone che ruotano intorno alla nostra vita. Ora i Mii sono simpatici protagonisti di alcuni titoli in cui possiamo utilizzarli al posto dei veri personaggi all’interno di alcuni giochi, ma qualcosa nel loro futuro sta per cambiare.

Fin dall’inizio infatti, nei progetti della Nintendo, c’era l’idea di poter utilizzare i Mii in modo molto più diffuso rispetto ad oggi, permettendo addirittura lo scambio di piccoli eroi da una macchina all’altra. A quanto pare infatti i Mii saranno disponibili anche su Nintendo 3DS aprendo una comunicazione con quelli già creati su Wii. Sarà quindi possibile in futuro avere un nostro Mii alla guida in Mario Kart 3DS? Lo scopriremo presto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>