Apple tallona Nintendo negli Stati Uniti

di Davide Leoni Commenta

Nintendo è da anni leader incostratato nel mercato delle console portatili. Prima con la linea Game Boy (Classic, Pocket, Color, Advance, SP, Micro) e, negli ultimi anni, con il Nintendo DS (in tutte le sue versioni, DSi compreso). Sono tante le aziende che hanno provato a scalfire il predominio Nintendo, ma tutte sono crollate sotto i colpi del gigante di Kyoto. Atari. SEGA, persino Sony subisce la concorrenza della grande N.

Ma c’è qualcuno che può mettere in serio pericolo la leadership di Nintendo nel settore dei videogiochi portatili. Parliamo di Apple, anche se il marchio della mela non produce console…

Negli Stati Uniti Apple ha annunciato di aver venduto ben 40,1 milioni di dispositivi con sistema operativo iOS, a fronte dei 41 milioni di DS presenti nel paese dello Zio Sam. Un risultato notevole, che include iPhone, iPad ed iPod Touch. Questo ultimo in particolare viene utilizzato da milioni di persone come piccola console portatile, anzichè come riproduttore di file multimediali.

E non è difficile capire il perchè del successo dei prodotti Apple come macchine da gioco. Su App Store sono disponibili migliaia di giochi, molti gratuiti, tanti altri venduti a prezzi contenuti (si parte da 0.79 centesimi). Non parliamo di passatemi semplici, anzi, si trovano veri e proprio titoli per giocatori hardcore. Qualche nome? N.O.V.A., Need for Speed Shift, Splinter Cell Conviction, Earthworm Jim, Call of Duty World at War Zombies, Brothers in Arms, solamente per citarne alcuni.

Produzioni di altissima qualità che non hanno assolutamente niente da invidiare ai giochi prodotti per PSP e DS, con una grafica 3D strepitosa. Giocare è davvero comodo, grazie al display multi-touch, anche se, indubbiamente, alcuni titoli mal si adattano al sistema di controllo tattile.

Se avete già uno dei dispositivi Apple vi consigliamo di visitare App Store per scoprire l’immenso catalogo giochi: rimarrete stupiti di fronte ai titoli presenti sulla piattaforma iOS.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>