Ancora novità su Mirror’s Edge

di Edoardo Gioe 1

Ed ecco che dopo l’articolo di qualche tempo fa torniamo a parlarvi di uno dei titoli più attesi ed originali del momento. Il Parkour è uno sport che negli ultimi anni ha preso piega un po’ ovunque e il numero di persone che lo praticano è costantemente in crescita. Non capita di rado, anche nelle piccole città, di vedere piccoli (o grandi) gruppi di giovani in lotta con gli ambienti urbani, alla costante ricerca di nuovi modi di superare ostacoli fisici per tornare ad un senso di libertà ormai perso nell’epoca in cui viviamo.

Era solo questione di tempo prima che qualcuno sviluppasse un gioco che riprendesse e riproducesse le emozioni e le sensazioni provate dai parkouristi di tutto il mondo. La prima a saltare sul treno è EA, con l’atteso Mirror’s Edge, in arrivo presto per Xbox 360, PC e Playstation 3.


Mirror’s Edge mette i giocatori nella prospettiva di un giovane ragazzo che ha il compito di consegnare importanti informazioni in giro per la città, in un mondo in cui le transazioni digitali sono sempre più a rischio. Con questa scusa, forse un po’ banale, ci ritroveremo ad affrontare gli ostacoli dell’edilizia moderna sfrecciando velocemente da un palazzo all’altro, un’azione acrobatica alla volta.

Graficamente il gioco si presenta come super pulito, il look moderno dei palazzi è stato portato all’esasperazione, ogni edificio trasuda di modernità da ogni finestra che vi si porrà davanti. Il gioco utilizzerà una particolare visuale in prima persona, che vi consentirà di avere un’idea ben precisa della posizione del vostro corpo, che sarà sempre visibile guardando in basso a differenza degli odierni FPS. Allo stesso modo, quando compirete una capriola vedrete il mondo girarvi intorno, tutto per dare un senso di realtà che abbia un forte impatto con il giocatore.

Il sonoro di Mirror’s Edge è composto principalmente dai suoni dei vostri pesanti passi e del vostro respiro, così realistico da far venire l’affanno anche ai più distaccati. I suoni della città saranno sopiti dalle altezze che vi ritroverete ad affrontare fra un tetto e l’altro.

In Mirror’s Edge passerete la maggiorparte del gioco a correre e scappare sui tetti dei palazzi, affrontando ostacoli sempre più grandi. Non mancheranno tuttavia piccoli e grandi combattimenti, effettuati principalmente a mani nude in delle vere e proprie scazzottate sui tetti.

Anche se del gioco sono stati mostrati solo pochi video, quando si tratta di azioni acrobatiche il gameplay rassomiglia un po’ quello di Assassin’s Creed, se pur inserito in contesti e ambientazioni del tutto differenti, se non diametralmente opposti.

Fin quando non potremo mettere le mani su questo ambito titolo per un vero e proprio hands-on lasceremo che gli screenshot e le (poche) informazioni disponibili parlino per noi.

Via: Kotaku

Commenti (1)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>