Ragazzo riceve Xbox One in anticipo e viene invitato all’evento di lancio della console

di Andrea Guida Commenta

Xbox One

Ammettetelo. Chi di voi, prenotando una PS4 o una Xbox One nuova fiammante, non ha desiderato che un dipendente ubriaco di Amazon – o qualsiasi altro store – facesse partire le spedizioni della console in anticipo sulla data di rilascio ufficiale? Purtroppo a noi questi colpi di fortuna non capitano mai, ma a qualcun altro sì.

È il caso di André Weingarten, un grande fan di Xbox, che qualche giorno fa si è visto recapitare con suo sommo stupore una Xbox One ordinata poche ore prima su Target. Il giovine, naturalmente, non è stato più nella pelle ed ha immediatamente provveduto a mettere in funzione il nuovo gioiellino di casa Microsoft… ma non aveva fatto i conti con i server di Xbox Live.

Dopo aver scaricato la patch del day one per la console – obbligatoria e dal peso di circa 500MB – Weingarten si è messo a giocare a Call of Duty: Ghosts (acquistato da GameStop, in quanto già disponibile anche nella versione per XB1) ma dopo un po’ è andato incontro ad un ban della console.

A quanto pare, il fortunato early adopter di Xbox One non potrà usare la sua console su Xbox Live fino al lancio ufficiale del 22 novembre, tuttavia c’è stato un risvolto a lieto fine della faccenda.

Dopo che la sua storia ha avuto eco sui social media (dove con lo pseudonimo di Moonlight Swami, André Weingarten è molto popolare), il protagonista della nostra storia ha avuto una conversazione con Major Nelson che lo ha invitato ufficialmente all’evento di lancio di Xbox One ammettendo che l’errore non è stato del ragazzo che ha giustamente messo in funzione la sua console ma di Target che l’ha consegnata a lui prima della scadenza pattuita.

Tutto è bene quel che finisce bene, per certa gente. A noi mai una gioia sotto questo punto di vista!

[Kotaku] [Photo Credits | André Weingarten]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>