Yakuza 3, una nuova gallery di immagini

di Gaetano Cutri Commenta


Purtroppo è noto come anche nelle società più evolute ed apparentemente tranquille, si nasconda una serie di problemi che possano riguardare vari aspetti, dalle tangenti elargite a personaggi potenti ad accordi illegali per ottenere ciò che si vuole in modo facile e rapido, dalla richiesta del pizzo da pagare agli esercizi presenti in un determinato quartiere fino al controllo del mercato della prostituzione, fenomeno sempre frequente ed ampio.

Dietro tutto ciò c’è la malavita organizzata, una ramificazione di contatti e di personaggi che possiedono purtroppo il controllo di interi quartieri facendo il bello e il cattivo tempo in barba alla legge e alla morale, senza avere troppi scrupoli nell’impugnare un’arma e far fuoco, facendo propagare negli anni la scia di sangue che inonda alcune regioni. Ma l’Italia ovviamente non è l’unica minacciata da fenomeni di questo tipo, lo sa bene il Giappone.


Conosciuta anche come mafia giapponese per alcuni aspetti molto simili tra cosa nostra e il fenomeno che devasta il paese del sol levante, la yakuza è una triste realtà che miete molte vittime ogni anno. Tristemente prendendo spunto da questo ambiente, la Sega lanciò sul mercato un gioco intitolato proprio Yakuza che fece la fortuna di una console come il Dreamcast, tanto da diventare uno dei titoli di punta, tanto che praticamente ogni possessore della macchina acquistò il titolo.

Dopo un secondo capitolo arrivato sulla Playstation 2 ma che non ha raggiunto la fama del primo episodio, come saprete presto arriverà Yakuza 3 direttamente su Playstation 3, riportando sulla nuova console Sony, o almeno così si spera, la stessa magia del gioco originale. Per scoprire qualcosa di più almeno sul lato visivo del nuovo gioco, vi proponiamo una gallery di immagini che ci fa capire cosa dovremo aspettarci.

[Photo Credits | Computerandvideogames]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>