Skullgirls, un video mette in luce i pregi del picchiaduro al femminile

di Gaetano Cutri 2


Anche se la maggior parte dei titoli appartenenti ad un genere molto apprezzato e molto diffuso come quello dei picchiaduro possiede come caratteristica principale l’utilizzo di personaggi più o meno stereotipati come il classico omone grosso e robusto dotato di attacchi possenti o la giovane donzella apparentemente indifesa ma dotata invece di grandi sorprese, alcune volte ci troviamo di fronte a degli episodi decisamente originali e piacevoli.

E’ il caso ad esempio di Vampire Hunter, una saga purtroppo quasi dimenticata, in cui i protagonisti erano dei personaggi che sembravano pescati dall’immaginario collettivo dei mostri classici, con un’avvenente donna gatto, una seducente vampiressa, un succhiasangue dotato di canini affilati, un lupo mannaro, un uomo pesce e così via. Se mantenete questa connotazione un po’ dark e aggiungerete tante combattenti donne, avrete Skullgirls.


Skullgirls, di cui vi abbiamo già parlato in passato, è un titolo anomalo decisamente, non soltanto per la presenza di sole lottatrici donne, rendendo quindi il gioco appetibile anche ad un pubblico femminile, ma per l’ironia di fondo che caratterizzerà gli scontri con attacchi dal sapore fumettistico, nonché per la scelta di proporre il tutto con un classico 2D che ora purtroppo, a parte rari ed eccellenti casi, sembra obsoleto e dimenticato.

All’E3 è stato recentemente mostrato un trailer di Skullgirls che mette in evidenza i pregi di questo picchiaduro, come un cast variegato ed originale, una buona dose di attacchi che, combinati tra loro, possono produrre delle inarrestabili combo, nonché il sapore vintage regalato appunto dal vecchio caro 2D che farà scendere una lacrimuccia ai nostalgici. Godetevi il suddetto trailer nel video qui sotto ed aspettate ancora un pò per divertirvi con Skullgirls.

;

Commenti (2)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>