San Valentino 2012, sfida d’amore coi videogames

di Gaetano Cutri Commenta


Voi che potete fregiarvi di un partner o di una partner avete deciso il programmino per questa sera? Avete organizzato alla perfezione una serotina romantica da passare con la vostra dolce metà dopo averle offerto il regalo da voi sapientemente selezionato ed una golosissima scatola di cioccolatini? Vi siete ricordati di prenotare il tavolo nel suo ristorante preferito per poter così gustare insieme prelibati manicaretti, magari proprio appartenenti ad un menu speciale?

San Valentino è arrivato con tutto il suo bagaglio di cuoricini di peluche, di cioccolatini prodotti da una delle più note fabbriche del centro Italia e soprattutto dalla necessità di festeggiare, inneggiando al consumismo più sfrenato, la festa degli innamorati che spesso solo una volta all’anno organizzando simili eventi. Quanto sarebbe però alternativa e particolare una serata di divertimento insieme ai nostri amatissimi videogames?


Fino a poco tempo fa le ragazze non avevano molto a che spartire con i videogiochi, settore effettivamente ancora oggi un po’ troppo maschilista, ma il gentil sesso si è molto avvicinato all’intrattenimento videoludico e se anche la vostra metà può aver piacere nell’organizzazione di una sfida come si deve, perché non gustare una frugale cenetta di San Valentino e poi dedicarsi ad alcuni dei proprio videogiochi preferiti?

Certo, c’è l’amore di mezzo, ma una bella sfida sulle sfreccianti vetture di Mario Kart rappresenterebbe un’occasione golosissima, così come una missione di coppia in un’avventura colorata e densa di puzzle da risolvere con l’aiuto di un alleato umano. Cosa dire poi dei mille party games o titoli sportivi che si possono adorare se vissuti proprio in coppia? Un San Valentino videoludico non vi farà spendere un patrimonio al ristorante e vi farà divertire decisamente di più!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>