Ninja Blade: di nuovo ninja su Xbox 360

di Onitaku Commenta

Dopo la nostra Anteprima torniamo a parlare di Ninja Blade. Il gioco in questione è stato messo in vendita il 3 Aprile 2009 e, da bravi videogiocatori, non potevamo che recensire questo bel gioco di casa Microsoft. Passando subito al dunque, vi avevamo già accennato che il gameplay si basa sui quick-time event in stile God of War. Per capirci meglio avremo a disposizione, durante il combattimento, degli attimi nei quali avremo la possibilità di premere determinati pulsanti in sequenza per far compiere al nostro personaggio evoluzioni particolari che aumenteranno il danno inflitto ai nemici.

Ken Ogawa, il nostro Ninja, si troverà ad affrontare gli infetti che stanno conquistando una Tokyo futuristica. Saltando tra i tetti di Tokyo e compiendo evoluzioni fuori dal normale saremo in grado di gustarci una bellissima atmosfera notturna con lo sfondo di uno skyline riprodotto a regola d’arte. Purtroppo la città sarà rasa al suolo in caso di fallimento: Ken, ingaggiato dalla GUIDE, dovrà trovare una soluzione all’infezione e combattere contro suo padre, Kanbè Ogawa, che ha miseramente fallito la sua missione e oramai è dalla parte del male.Ninja Blade è un gioco frenetico ed entusiasmante. Il tutto è diviso in livelli che richiedono meno di due ore ognuno per essere completati. Il combattimento, oltre che dai quick-time event, è caratterizzato dalle combo e dai vari tipi di armi: lama ammazzademoni (utile contro nemici di medie dimensioni e che non siano troppo veloci), lama schiantarocce (adatta a imprese di rilievo come nemici o boss enormi, molto frequenti nel gioco), lame gemelle Falco (veloci e letali impiegate soprattutto contro tanti nemici contemporaneamente).

Le armi in questione possono essere upgradate tramite dei punti esperienza rilasciati dopo l’uccisione dei mostri. Il tutto si rifà molto a Devil May Cry, ma noi facciamo finta di niente e andiamo avanti. Avremo a disposizione la lista delle combo in ogni momento e, una volta passata di livello un’arma, la lista si aggiornerà con le mosse ottenute e la nostra spada cambierà skin.

Vi sono due armi ulteriori che il nostro Ken potrà utilizzare: la vista ninja (rileva tutti gli oggetti con cui possiamo interagire, i punti deboli dei nemici e rallenterà il tempo, purtroppo tutto ha un prezzo e i danni che ci infliggeranno saranno raddoppiati) e il Ninjutsu (ciclone, fiamma e fulmine saranno gli elementi utilizzabili tramite le antiche pratiche ninja e ci aiuteranno a combattere contro dei boss ostici). Altra particolarità da citare assolutamente sono le evoluzioni fisiche che è in grado di compiere il nostro personaggio. Per chi ha giocato a Prince of Persia non è certo una novità, ma fa sempre piacere correre sui muri, aggrapparsi d’appertutto ecc.

Purtroppo dopo tutti questi pregi è venuto il momento di sottolineare qualche difetto. La longevità non è di certo delle migliori: i livelli sono nove e ognuno supera difficilmente l’ora e mezza di gioco. Non vi è nessuna componente multyplayer tranne gli achievement visualizzabili su Xbox Live. Il tutto è lineare e l’assenza di parti segrete e componenti aggiuntive si fa sentire, ma, dopo tutto, il gioco è un buon prodotto anche se si trova difficilmente sotto i 65 euro. Voi che ne pensate?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>