Word Island, lo Scrabble in solitario su Facebook

di Gaetano Cutri Commenta


Ora che il sole è alto nel cielo e la pioggia è andata via e ora che l’estate finalmente inizia a bussare prepotentemente alle nostre porte non facciamo altro che pensare al mare, alle spiagge assolate e al divertimento folle tipico delle tranquille giornate dei mesi di vacanza. Ma per raggiungere i luoghi più o meno incontaminati che abbiamo scelto per le nostre ferie spesso siamo costretti anche a viaggi in treno abbastanza lunghi e noiosi.

Ma magari cerchiamo anche un passatempo simpatico per divertirci con gli amici nelle lunghe serate estive un po’ più tranquille, passate in casa o in albergo in compagnia. Cosa c’è di meglio quindi di un gioco da tavolo per proporre una nuova sfida ai propri compagni di viaggio? La lista sarebbe davvero lunga, ma la scelta ricadrà quasi sicuramente sui vari classici con cui da anni abbiamo a che fare, tra cui l’insostituibile Scarabeo.


Noto anche anglofonicamente come Scrabble, per quei pochi che non lo sapessero, Scarabeo è un gioco in cui bisogna formare una sorta di cruciverbone sul tabellone incastrando le parole formate con le poche lettere che abbiamo a disposizione. Se all’inizio il tutto sembra facile, quando le parole iniziano ad invadere tutto lo spazio sarà complicato effettuare degli incastri adatti. Questa ottima formula è stata ripresa anche da un gioco che fa furore su Facebook.

Word Island è il suo nome e richiama fortemente il meccanismo di Scarabeo evitando però la sfida con un amico mettendoci alla prova da soli a formare quante più parole ci è possibile per raggiungere il punteggio adatto a superare il livello cambiando tabellone di gioco. Per fortuna Word Island riconosce le parole italiane e sarà facile anche per noi giocare sfidando i nostri contatti per dimostrare chi conosce il vocabolario maggiore.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>