Sony apre le sue IP ai social network

di Giovanni Ferlazzo Commenta

Sony cambia strategia e ha deciso di aprire le sue proprietà intellettuali relative ai videogiochi anche a mercati esterni all’intrattenimento elettronico, come le piattaforme sociali nello stile di Facebook. Lo ha annunciato Shuhei Yoshida, presidente dei Sony Worldwide Studios.

Intervistato da GamesIndustry.biz, Yoshida ha infatti realizzato il punto della situazione prendendo in esempio inFamous 2, cui lancio venne accompagnato da un’apposita applicazione per Facebook. Un social game similare venne sviluppato peraltro anche per alimentare l’attesa prima del rilascio di Resistance 3.

“Abbiamo discusso di questa possibilità e, se lo avete notato, abbiamo rilasciato un gioco a tema della serie al lancio di inFamous 2. Così stiamo sperimentando, e non credo che questo voglia necessariamente dire che andremo a confrontarci con smartphone o social network – perché tutti usano Facebook e molta gente ha già cellulari o smartphone. Considerati gli stili di vita delle persone, sempre connesse e collegate socialmente, perché non portar i nostri IP in quel settore o fornire una piccola esperienza relativa a una delle nostre IP?”

Yoshida ha poi aggiunto che gli piace l’idea e i team continueranno a sperimentare per capire come questo nuovo medium possa adattarsi alle IP di Sony.

[via]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>