Final Fantasy XV: meno cutscene, più azione

di Andrea Guida Commenta

Sony ha pubblicato un nuovo video della serie “Conversations With Creators” in cui viene intervistato il responsabile di Final Fantasy XV, Tetsuya Nomura, che ha fatto nuove interessanti rivelazioni sul prossimo capitolo della saga di GDR più famosa del mondo.

Nomura ha annunciato che Final Fantasy XV includerà meno cutscene rispetto agli episodi precedenti della serie, cosa che permetterà ai giocatori di avere un maggior controllo sui personaggi ed eviterà a questi ultimi di sorbirsi filmati lunghi e non sempre all’altezza della situazione.

Sin dagli inizi della grafica 3D, Final Fantasy ha ampiamente utilizzato i filmati pre-renderizzati – ha spiegato il responsabile di FFXV – ma questo nuovo hardware permette di dirigere ciò che è già stato pre-renderizzato in tempo reale. Per questo motivo, anche in scene molto dinamiche, il giocatore può controllare il proprio personaggio”.

La scena che abbiamo visto all’E3, dove un Leviatano si scaglia contro la città e il protagonista vola e combatte mentre è avvolto da una corrente d’acqua… fino ad oggi, questa scena sarebbe stata completamente pre-renderizzata in un filmato di Visual Works (il team di Suare Enix che si occupa di queste cose), mentre ora sarete effettivamente in grado di giocare in tempo reale”.

Questa scelta di ridurre le cutscene fa parte del piano che sta portando alla trasformazione di Final Fantasy in un vero e proprio action RPG in cui la componente action comincia a prevalere. Ovviamente rimarranno intatte alcune delle caratteristiche che hanno decretato il successo della saga (come la gestione delle statistiche) ma i combattimenti ed altri aspetti del gioco subiranno una forte virata verso il genere action.

Adesso vi lasciamo ai due filmati, quello dell’intervista a Nomura e il trailer dell’E3 a cui quest’ultimo faceva riferimento nel suo discorso sulle cutscene. Vi auguriamo buona visione e vi ricordiamo che Final Fantasy XV debutterà su PlayStation 4 ed Xbox One nel corso del 2014.

[via]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>