Twilight, scelta di marketing sbagliata non aver pubblicato un gioco del film

di Gaetano Cutri Commenta


Abbiamo più volte trattato come argomento lo stretto rapporto che intercorre, molto spesso, tra il mondo dei videogiochi e quello del cinema, dando la possibilità, ai più famosi eroi del grande schermo, sia per quanto riguarda cartoni animati sia per film con attori in carne ed ossa, magari conditi con effetti speciali visivamente spettacolari, di apparire in forma digitalizzato sulle nostre console, creando ulteriori avventure sempre seguitissime.

Chi ama un particolare film e possiede a casa una console per videogiochi, infatti è spesso spronato ad acquistare il relativo titolo per rivivere la storia che al cinema ha incantato milioni di persone e di poter comandare i vari personaggi introdotti dalla pellicola. Ma a quanto pare ci sono anche delle particolari eccezioni, effettivamente inspiegabili, che non hanno visto trasformare un blockbuster delle sale in un gioco per console in tempi recenti.


Tutti voi conoscerete senza ombra di dubbio la saga di Twilight, una serie di romanzi trasformati poi in film per il grande schermo, narrando la storia di Bella, innamorata persa di un ragazzo che si scoprirà ben presto essere un vampiro, tessendo una trama tra l’horror e il sentimentale che ha fatto innamorare ragazzine in tutto il mondo e non solo. Un videogioco ispirato alla trama di uno dei film della saga al momento non esiste e questa è una gravissima lacuna.

Ad affermarlo è Nick Gibson esperto di marketing per il mondo dei videogiochi che, giustamente, pensa siano stati persi milioni per non aver sfruttato una licenza golosa come quella di Twilight, facilmente convertibile in un gioco per console, ancora meglio se indirizzato a macchine come la Wii o ancora meglio al Nintendo DS, comunemente più utilizzate da un pubblico femminile. A parte la dedica di Scene it!, chissà che presto qualcuno non colmi questa sonora assenza.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>