Golden Fantasia X, un picchiaduro che non vedremo mai?

di Redazione 1

Spread the love


Molto spesso ci danniamo perché alcuni titoli, appartenenti magari a dei filoni specifici, fanno davvero molta fatica per varcare i confini della terra del sol levante ed arrivare quindi fino a noi, magari passando prima per il mercato americano. Le cause possono essere diverse e più volte abbiamo già affrontato questo problema, che riguarda in linea di massima soprattutto il genere dei giochi di ruolo che purtroppo nel vecchio continente non è stato mai molto amato.

Tonnellate di menu testuali e combattimenti casuali a go go insomma non rappresentano effettivamente un mordente fantastico affinché l’utente medio, possessore di una console, magari dell’ultima generazione, preferisca rinunciare all’ultimo episodio di un acclamato gioco d’azione, preferendo scatenare la materia grigia con un gioco di ruolo ben più complesso. Ma sapete che questi problemi si hanno anche con alcuni picchiaduro?


E’ chiaro che al contrario dei giochi di ruolo, il genere dei picchiaduro è riuscito fin da subito a ritagliarsi un discreto spazio tra le preferenze del pubblico videoludico, dando vita anche ad alcune saghe davvero entusiasmanti che sopravvivono ancora oggi tra applausi e lodi da ogni dove. Ma accade che alcuni esponenti del genere, che strizzano troppo l’occhio al pubblico orientale, facciano fatica a trovare posto qui in Europa.

Sarà sicuramente questo il caso di Golden Fantasia X, un classico picchiaduro in 2D che cedrà la luce il prossimo ottobre in Giappone ma di cui non è stata ancora rivelata una possibile data americana né tanto meno europea. Il gioco si prospetta come una trasposizione di una graphic novel da cui è stata tratta anche una serie tv e presenta pittoreschi personaggi manga che faranno impazzire gli amanti del genere. Teniamo comunque le dita incrociate, non si sa mai.

Commenti (1)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>