Playstation 2, la console Sony spegne nove candeline

di Gaetano Cutri Commenta


La sua forma squadrata le ha subito permesso di avere un fascino irresistibile, come una nuova fiammante vettura che poteva finalmente fare il suo ingresso nel garage di casa nostra. Il controller pratico e funzionale è riuscito ad essere perfetto per ogni tipo di gioco noi provassimo, adattando l’utilizzo dei tasti ad ogni situazione e genere di videogame, dal frenetico picchiaduro al più ragionato gioco di ruolo fin dai primi esperimenti che hanno visto la luce.

La seconda generazione di console Sony, quel piccolo gioiello che è stato ed è ancora la Playstation 2 proprio questo mese festeggia un compleanno da ricordare. Infatti se nel mondo delle console passare il lustro è già un dato significativo che fa evincere la validità di un progetto di macchina da gioco, dobbiamo davvero inchinarci davanti allo spessore e alla potenza di una console come la Playstation 2 perché questo mese festeggia i suoi 9 anni.


Venuta alla luce in un freddo mattino del 4 marzo 2000 in Giappone, la Playstation 2 è stata attesa da tutti come un evento e così è stato, confermandosi una macchina invidiabile già dai primi giochi che hanno iniziato a circolare. Con oltre 140 milioni di unità vendute in tutto il mondo ha attestato il suo primato come una delle console più amate e desiderate nonché una di quelle a cui è stato regalato un reparto giochi da far impallidire ogni altro concorrente.

Non dimentichiamo infatti che se già molti titoli avevano già visto la luce negli anni precedenti su console meno potenti, è stata la Playstation 2 ad evidenziare nuovi modi di intendere il videogioco permettendo ad alcune saghe di fare il cosiddetto salto di qualità, come per esempio gli indimenticabili capitoli di Silent Hill o Resident Evil, ma anche il fortunatissimo GTA o la seguitissima saga di Final Fantasy. Non ci resta che dire ancora, buon compleanno Playstation 2!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>