Super Mario Bros Wii, toccati quasi i 15 milioni di copie vendute

di Gaetano Cutri Commenta


Nelle ultime incarnazioni che lo hanno visto protagonista non ha smesso mai di stupirci entrando a far parte di alcuni generi che non sono esattamente appartenenti alla vecchia scuola nella quale ha esordito, trovandosi però totalmente a suo agio anche nelle vesti di uno straordinario lottatore in un iperbolico picchiaduro ricco di stelle del firmamento videoludico o atleta delle Olimpiadi Invernali insieme al suo rivale di sempre esperto di corsa e velocità.

Mario insomma non smette mai di sorprenderci con i prodotti che lo vedono come protagonista, specialmente da quando ha effettuato un ulteriore salto di qualità diventando un eroe indiscusso delle avventure in 3D che in Super Mario Galaxy hanno trovato un’apice che, speriamo, verrà bissato con Super Mario Galaxy 2 atteso tra pochissimo. I nostalgici però, come saprete, hanno avuto comunque pane per i loro denti.


Chi era stufo di vedere Mario in tre dimensioni andando ad interagire con un’avventura che effettivamente per alcuni poteva essere troppo complessa nonostante i comandi semplicemente intuitivi, ha avuto un grosso regalo che poteva essere un salto nel buio o un ritorno sui propri passi. Super Mario Bros Wii ha voluto ripercorrere la storia classica di Mario con un platform in 2D di vecchia scuola che tanto è riuscito ad appassionare.

Il gioco infatti nonostante sia uscito ormai diversi mesi fa è ancora presente in classifica e risulta uno dei migliori giochi più venduti della Nintendo visto che le ultime stime fanno sapere che Super Mario Bros Wii è arrivato a quota 14.700.000 di copie vendute in tutto il mondo, segno che la voglia di revival è davvero di moda, soprattutto quando a celebrarla è un divo dei videogiochi come il baffuto idraulico italiano che tanto amiamo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>