Goldeneye, ecco Daniel Craig come appare nel gioco

di Gaetano Cutri 1


Più volte abbiamo accennato al fascino innato della sua figura, ad un carisma assolutamente impareggiabile che dalle pagine del romanzo originale, grazie anche ad una serie di attori, che hanno reso possibile il fiorire di una lunga serie cinematografica, tutti dotati di una bellezza e di un interessante appeal come pochi altri al loro pari. E più volte abbiamo anche fatto cenno alla presenza di avvenenti donne all’interno delle sue pellicole.

Il protagonista indiscusso di questo particolare fenomeno, che è ormai diventato un vero must, non soltanto per gli appassionati del cinema d’azione ma anche per chiunque non possa fare a meno di assaporare il gusto di un ottimo film sul grande schermo, prende il nome di James Bond, la spia più famosa del mondo della celluloide che da anni infesta piacevolmente le nostre sale e, quasi di conseguenza, anche le nostre adorate console.


Moltissimi sono i titoli che hanno celebrato la figura di 007 nel corso degli anni, andando dai classici sparatutto fino ai titoli d’azione in due dimensioni ricordano un tempo che fu, ma la notizia che ha fatto scalpitare tutti i fans è stata quella della riproposta di Goldeneye sulla Wii, presentando una versione riveduta e corretta del classico per Nintendo 64 che rappresenta ancora oggi probabilmente il miglior titolo dedicato a James Bond giunto su console.

Come saprete alla figura del più classico Pierce Brosnan, il volto del nuovo protagonista di Goldeneye prende le sembianze dello 007 cinematografico in carica ovvero il biondo Daniel Craig. Per poter scoprire come apparirà l’attore in versione digitalizzata e per avere un assaggio di questo atteso titolo, scoprendo così le differenze con la più vetusta versione Nintendo 64, potete pure dare un’occhiata alla piccola gallery che vi presentiamo qui sotto.

[Photo Credits | Computerandvideogames]

Commenti (1)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>