A scuola di moda con Pop Cutie! Street Fashion Simulation

di Gaetano Cutri 3

Di norma il variegato universo videoludico è quasi totalmente dedicato al divertimento al maschile, offrendo una vasta gamma di titoli per il sollazzo dei maschietti grazie a protagoniste avvenenti e spesso poco vestite e strutture di giochi che si avvicinano maggiormente ai canoni di gradimento maschili come l’utilizzo di soldati o agenti segreti o ancora elementi splatter e sangue che spesso il pubblico femminile non gradisce.

Ma per le donne e per le ragazze che invece apprezzano i videogiochi nonostante l’imperante supremazia maschile che titoli ci sono? Dipende dai gusti ovviamente, ma nell’immediato futuro ci sarà un nuovo titolo in uscita sul mercato che farà di certo la felicità soprattutto del target femminile vista l’ambientazione in cui il gioco si svolge. Il titolo in questione è Pop Cutie! Street Fashion Simulation e arriverà per Nintendo DS.


In realtà il gioco è una conversione di un vecchio titolo giapponese per Playstation che non ha mai varcato i confini e ci mette nei panni di un novello gestore di una boutique, nonché stilista degli abiti stessi in vendita nel negozio che, sotto il consiglio di un buffo e stravagante personaggio che indossa un cappello da coniglio, apre il suo negozio di abbigliamento sperando di ottenere il favore del pubblico grazie alle proprie creazioni.

Dialogando con la clientela scopriremo che tipo di abbigliamento sia gradito, e tramite alcune parole chiave si formeranno degli accessori o degli abiti con cui confezionare la nostra creazione da mettere in vendita. All’inizio avremo un numero limitato di colori con i quali osare, ma osservando i fiori all’esterno del nostro negozio, sfrutteremo le loro colorazioni per dare vivacità ai nostri gioielli di haute couture. Per diventare i nuovi Armani ci toccherà aspettare il 30 settembre.

Commenti (3)

  1. ragazzi ma di che anno è questo articolo? perché non si capisce.. 30 settembre di che anno????????? 2008? quindi è già uscito e si sta parlando della versione USA, oppure 2009 e si parla dunque di quella ita??????

  2. L’articolo è dello scorso anno, e l’uscita si riferiva per il momento all’edizione originale giapponese, e pare purtroppo che qui da noi non sia ancora arrivato..

  3. ciao, ti ringrazio! cmq io ho la versione usa in inglese, speriamo però che esca la traduzione italiana.. più rilassante per chi capisce l’ inglese ma non vuole pensare troppo mentre gioca ;p

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>