Metal Gear Solid 5, Kojima apre all’uso di Kinect e Smart Glass

di Andrea Guida Commenta

Si aprono nuovi interessanti scenari per la versione Xbox One di Metal Gear Solid 5. Il papà della serie, Hideo Kojima, ha rilasciato un’intervista in cui ha esaltato le caratteristiche di Kinect e della funzione Smart Glass, aprendo di fatto ad un loro utilizzo in The Phantom Pain.

Kojima apprezza in maniera particolare i comandi vocali attraverso i quali Kinect consente di interagire con i giochi ed è affascinato anche dalle gesture, i movimenti fisici, con i quali ammette che si potrebbe fare qualcosa anche nel nuovo Metal Gear.

Quanto a Smart Glass, il game designer nipponico ha elogiato la tecnologia di Microsoft sottolineando l’importanza di coinvolgere vari dispositivi nell’esperienza di gioco. “Sono davvero impaziente – ha ammesso Kojima – di poter utilizzare dispositivi differenti ed estendere il gameplay hardcore a diversi tipi di supporti”.

Infine, non poteva mancare qualche considerazione generale su Xbox One e le sue potenzialità grafiche, che il papà di Metal Gear si è detto impaziente di poter sfruttare fino e in fondo per il suo prossimo gioco.

Metal Gear Solid 5 The Phantom Pain uscirà nel corso del 2014 su PS3, PS4, Xbox 360 ed Xbox One. Avrà una struttura open world e, al contrario degli episodi precedenti della saga, sarà più assimilabile ad una serie TV che ad un film. Sarà inoltre potenziato l’aspetto stealth del gioco, che dovrebbe rendere tutto più vario e realistico.

Insomma, ci sono davvero tutte le carte in regola per aspettarsi un capolavoro. Se poi ci mettiamo le possibili estensioni di gameplay apportate da Kinect e Smart Glass, la versione Xbox One del gioco potrebbe essere quantomai interessante.

[via]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>